PROVINCIA DI ROMA - SACROFANO

Parco di Veio

Tra Via Cassia e Via Flaminia. Ampia area di interesse archeologico e naturalistico.

Address: Via Castelnuovo di Porto, 14 - 00060 Sacrofano
Phone:
06 9042774
800.727.822 numero verde
Web:

Parco di Vejo


 

Ai piedi del Santuario della Madonna del Sorbo e del complesso Monumentale della Madonna del Sorbo, sulla congiuntura tra il Comune di Campagnano e il Comune di Formello, si estendono leValli del Sorboche appartengono alla Zona A (protezione integrale) del Parco di Veio. Gli ampi spazi verdi, oggi adibiti a pascolo brado di greggi ed equini destinati al macello, ne fanno uno dei luoghi incontaminati più belli e spettacolari della provincia di Roma, tanto che la Comunità Europea ha voluto inserirlo nella lista dei siti di interesse comunitario.

 

IMG_9970.JPG

(Foto di RomaVerso)



Ente Parco

Il Parco Naturale Regionale di Veio si estende a nord di Roma, tra la via Flaminia e la via Cassia e comprende il cosiddetto Agro Veietano. L’area misura 14.984 ettari ed è caratterizzata da elementi di rilevanza naturale, storica e culturale.

 

La storia

L’area è stata abitata sin dalla preistoria da popolazioni che hanno organizzato il territorio in base ai loro modelli insediativi. Più recentemente, in età moderna, furono le famiglie dell’aristocrazia romana a controllare il territorio.

 

Il territorio

 

la fauna

A nord prevalgono i boschi misti dominati da cerri che rappresentano oltre il 90% della vegetazione boschiva. Sono presenti affioramenti tufacei, caratterizzati da una marcata aridità. Lungo i fossi la vegetazione è tipica degli ambienti umidi con presenza di pioppi, farnie, salici e ontani mentre carpini, noccioli e cerri caratterizzano la vegetazione delle numerose forre che attraversano il parco. L'agricoltura, malgrado le trasformazioni avvenute attraverso i secoli, caratterizza ancora fortemente il paesaggio di questo territorio.

Il comprensorio del parco è delimitato ad est e ad ovest dai crinali percorsi dalle consolari ed è costituito da altipiani in tufo utilizzati a coltivazioni agricole, da valloni a volte scoscesi, scavati da fossi, come il fosso della Valchetta e quello della Torraccia, che si immettono nel Tevere, e pendici ricoperte da folti boschi rimasti ancora allo stato naturale. Tutti elementi caratteristici della struttura geomorfologica dell'Etruria Meridionale.

 

Flora

La presenza di spazi naturali-seminaturali e di spazi antropici prevalentemente agrari ed urbani si alterna alle specie coltivate e alle essenze ornamentali. Le formazioni boschive, il biancospino, il corniolo e il rovo sono prevalentemente diffuse dove l’andamento morfologico non ha favorito l’estendersi delle colture. Dalla diversa natura dei suoli, dal grado di umidità, dall’esposizione e dall’andamento morfologico del territorio dipendono le varie tipologie di fitocenosi.



Fauna

All’interno del Parco di Veio permane un paesaggio diversificato e ricco di un patrimonio faunistico di pregio: dalla componente avifaunistica e migratoria, come il picchio verde (Picus viridis), alla classe anfibia, come la particolare salamandrina dagli occhiali (Salamandrina perspicillata), a quella dei mammiferi di piccola e grande taglia.

Si possono incontrare con una certa frequenza le tracce che indicano presenza dell’istrice (Hystrix cristata), del riccio (Erinaceus europaeus) o del cinghiale (Sus scrofa).

 

Flora

Nel paesaggio del Parco si alternano spazi ad uso agricolo ed altri naturali. I boschi sono localizzati nel settore settentrionale e lungo le principali valli. Il cerro e il castagno sono sostituiti nei versanti soleggiati dalla macchia mediterranea assieme a lecci, sughere o roverelle. Lungo i corsi d'acqua troviamo l'ontano nero, il sambuco e la sanguinella, tra le erbacee ritroviamo la saponaria. Le particolari condizioni microclimatiche all'interno delle forre consentono lo sviluppo di specie come l'agrifoglio e le felci tipiche di ambienti freschi ed umidi. All'interno del Parco vi sono ampi prati (valle del Sorbo) e il pascolo delle vacche maremmane dalle grandi corna.

 

Fauna

Anche se nel Parco gli ambienti naturali (aree boscate, forre, cespuglietti) e seminaturali (pascoli)si alternano ad aree densamente abitate, il patrimonio faunistico è ancora ricco e diversificato, con specie importanti per la conservazione. Mammiferi predatori come le faine e le donnole , lungo i fiumi troviamo puzzole e tassi, negli ecosistemi agricoli tradizionali la volpe. Ampiamente diffusi sul territorio sono il cinghiale e la vacca maremmana ed è presente un piccolo gruppo di daini. Tra gli insettivori si ricorda la presenza del riccio e della talpa, mentre i roditori sono rappresentati dall'istrice e dal moscardino. Diverse sono, tra gli uccelli, le specie stanziali e migratorie tra le quali il falco pecchiaiolo, il coloratissimo gruccione e il picchio verde. Diverse le specie di rapaci diurni come il nibbio bruno e il falco pellegrino e notturni come la civetta, il barbagianni, l'assiolo e l'allocco. Fossi e pozze ospitano alcuni anfibi tra i quali una specie di particolare interesse: la salamandrina dagli occhiali. Numerosi sono infine i rettili tra i quali merita una menzione particolare la testuggine di Hermann. (fonte: http://www.prolocoformello.org/)

 

Foto

 

_MG_4723.jpg       IMG_9843.JPG

(Foto di RomaVerso)                                                                  (Foto di RomaVerso)

IMG_9944.JPG       IMG_9965.JPG

  (Foto di RomaVerso)                                                              (Foto di RomaVerso)

 

            cascata3.JPG

                 (Foto di RomaVerso)

 

Info

Via Castelnuovo di Porto, 14  00060 – Sacrofano (RM)

tel. 06.9042774, numero verde 800.727.822

fax 06.90154548

Orario apertura:

mattina dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.00

pomeriggio dal lunedì al giovedì (solo su appuntamento)

L’ufficio tecnico riceve solo per appuntamento il Martedì dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle 15.00 alle16.00

 

Link

http://www.parcodiveio.it/

http://www.parks.it/parco.veio/



video   or   photo
rss   or   photo
If the information in this page isn't correct, up-to-date and complete, send us a note. Thanks!
© 2019 LINK SRL - P. IVA 02098911007 :: Via Udine 30 - 00161 Roma :: romapaese@linkroma.it - www.romapaese.it